“Mio Padre”, foto e video evento finale XIV edizione del concorso promosso dall’Associazione “Domenico Allegrino” Onlus.

pubblicato in: Buone Nuove | 0

MIO PADRE

QUESTO IL TEMA DELLA XIV EDIZIONE CONCORSO PROMOSSO DALL’ASSOCIAZIONE “DOMENICO ALLEGRINO” ONLUS

 L’EVENTO AL TEATRO MASSIMO DI PESCARA

16 istituti scolastici, migliaia i partecipanti

263 i vincitori della XIV edizione

Il Presidente Allegrino: Una riflessione sul ruolo paterno e sul valore della famiglia

Proclamazione, premiazione dei vincitori ed esito evento

Sono stati più di mille i bambini, i ragazzi e gli adulti che hanno partecipato alla manifestazione conclusiva della XIV edizione del concorso promosso dall’Associazione “Domenico Allegrino” onlus, che si è tenuta nel pomeriggio al teatro Massimo di Pescara. La onlus rappresenta dal 2004 un importante punto di riferimento nell’ambito del sociale e del volontariato in Abruzzo, con iniziative di solidarietà e di sensibilizzazione, eventi e opere di sostegno a favore delle persone più bisognose di aiuto. Il titolo del contest, conclusosi oggi e dedicato alla fotografia, al disegno, alla poesia e al pensiero libero, è stato “Mio padre”, un tema che “evoca riflessioni su una figura di riferimento nella vita di ogni figlio. Motore e autorità della famiglia, il padre è un punto di riferimento nel processo di crescita di ogni individuo, simbolo del rispetto delle regole, guida forte nel percorso che conduce a conoscere e ad affrontare la realtà, capace di abbracci e carezze, ma anche di duri rimproveri. In passato severo e distaccato educatore, oggi compagno di giochi, amico e confidente, sostegno e aiuto della madre”.

La risposta all’iniziativa dell’associazione è stata, anche quest’anno, straordinaria perché hanno partecipato al concorso tantissimi adulti e migliaia di bimbi delle scuole dell’infanzia, delle primarie e ragazzi delle secondarie di primo grado appartenenti a  16 istituti scolastici di Pescara, Montesilvano, Spoltore, Popoli, Civitaquana, Rosciano (Pescara), Vasto (Chieti), Capestrano e Navelli (L’Aquila). Proclamati 263 vincitori le cui opere sono state riprodotte nel calendario 2019 dell’Associazione, che è in distribuzione gratuita e che rappresenta una delle testimonianze più significative del rapporto fra la onlus e il territorio

Anche quest’anno è stato difficile selezionare le opere da premiare perché i lavori sono di livello qualitativo sempre più alto, a volte di grande intensità e impatto, a volte divertenti e allegri – spiega il Presidente dell’associazione Antonella Allegrino –  Ci sono stati bambini che hanno disegnato o descritto il papà come un supereroe e chi ne ha parlato come un compagno di giochi e un dispensatore di coccole e carezze. Ma ci sono stati anche testi e poesie struggenti, scritti  in memoria di un padre che non c’è più. Ogni opera ci ha trasmesso emozioni, provocando un sorriso, una risata o commozione, a seconda del suo contenuto. L’obiettivo di sollecitare una riflessione sulla figura del padre e, in generale, sul tema della famiglia è stato raggiunto e il mio ringraziamento va a tutti i dirigenti scolastici e agli insegnanti che hanno risposto all’iniziativa e che, in questi mesi, hanno preparato i bambini e i ragazzi”.

Oltre ai premiati, sono saliti sul palco del Teatro Massimo l’artista Oscar Strizzi, protagonista di una suggestiva esibizione e considerato in Italia tra i massimi esponenti dell’arte delle ombre cinesi, e i tre giovani attori Jamal Mouawad, Rebecca Di Renzo e Lorenzo Valori, che hanno interpretato alcune poesie del calendario.

Nelle 14 edizioni continuative del concorso sono stati oltre 20mila gli studenti e gli adulti che hanno partecipato per un totale di circa 25mila lavori presentati. L’ideazione dell’iniziativa e la collaborazione  con le scuole hanno consentito all’associazione di sollecitare riflessioni e sensibilizzare le giovani generazioni su temi di attualità e sull’importanza dei valori dell’essere umano.

Il concorso

Sono 14 gli anni compiuti dallo speciale appuntamento che anima, con entusiasmo sempre crescente, l’inizio dell’anno per i volontari, gli aderenti e per tutti coloro che partecipano alle varie iniziative ideate dall’associazione Domenico Allegrino. “Mio padre” segue le prime 13 edizioni del concorso rispettivamente intitolate: “Nonni ricchezza per la vita”, anno 2006; “Pace Pace Pace”, anno 2007; “Di che colore è la pelle di Dio?”, anno 2008; “Nostra Madre Terra”, anno 2009; “Chi trova un amico trova un tesoro”, anno 2010; “Liberi e uguali” anno 2011; “Sorella acqua, fonte di vita”, anno 2012; “Gli Altri e Noi”, anno 2013; “L’albero e le sue radici”, anno 2014; “Cresce la solidarietà, cresce l’uomo”, anno 2015; “Un barcone per vivere”, anno 2016; “L’amore è gratis”, anno 2017; “Mia madre”, anno 2018. Ogni edizione è stata dedicata ad un tema di particolare interesse per la comunità e per il territorio.

 

 

 

Lascia una risposta