“Mio padre” è il tema della 14esima edizione del concorso di fotografia, disegno e pensiero libero dell’Associazione “Domenico Allegrino” Onlus. Il Presidente Antonella Allegrino: “Dalla prima edizione, circa 17mila i partecipanti che hanno avuto modo di riflettere su temi di carattere sociale, di attualità, sui diritti e i valori umani”.

pubblicato in: Buone Nuove | 0

 

Sarà dedicata alla figura paterna, la 14esima edizione del concorso di fotografia, disegno, poesia e pensiero libero promosso dall’Associazione “Domenico Allegrino” Onlus. L’iniziativa, nata per stimolare una riflessione su temi di carattere sociale, di attualità, sui diritti e i valori umani, abbraccia tutte le generazioni poiché si rivolge ai piccoli degli asili nido, ai bambini e ai ragazzi, delle scuole primarie e secondarie, ma anche agli adulti di tutte le età. “Dalla prima edizione ad oggi, il concorso ha visto la partecipazione di circa 17mila persone, tra piccoli e grandi – afferma Antonella Allegrino, Presidente della onlus – E’ un risultato che premia il senso dell’iniziativa e i tanti volontari che si spendono per diffonderla su tutto il territorio regionale. In questo lavoro siamo  affiancati da dirigenti scolastici e docenti sensibili  e disponibili, che si impegnano a sollecitare alunni e studenti sulle tematiche proposte, seguendoli nella creazione di disegni, elaborati, foto e poesie. Quest’anno, il filo conduttore del concorso sarà una riflessione sulla figura paterna, un punto di riferimento nel processo di crescita di ogni individuo, simbolo del rispetto delle regole, guida forte e sicura nel percorso che conduce a conoscere e ad affrontare la realtà. Come di consueto, i lavori migliori saranno selezionati da una commissione e pubblicati, con i nomi degli autori, su un calendario che verrà consegnato a tutti i premiati, insieme a un attestato, in occasione della cerimonia conclusiva del concorso, in programma a sabato 12 gennaio 2019, al teatro Massimo di Pescara. Elaborati, foto, poesie e disegni accompagneranno lo scorrere dei giorni e saranno visibili da tutti. Il calendario, infatti, resta nelle case, nelle scuole, negli uffici e sollecita la curiosità di chi lo guarda: abbiamo scelto questo ‘strumento’ per valorizzare il lavoro dei partecipanti e ampliare la riflessione sui temi proposti”.

Il concorso dedicato al tema “Mio padre” giunge dopo 13 edizioni rispettivamente intitolate: “Nonni ricchezza per la vita”, anno 2006; “Pace Pace Pace”, anno 2007; “Di che colore è la pelle di Dio?”, anno 2008; “Nostra Madre Terra”, anno 2009; “Chi trova un amico trova un tesoro”, anno 2010; “Liberi e uguali” anno 2011; “Sorella acqua, fonte di vita”, anno 2012; “Gli Altri e Noi”, anno 2013; “L’albero e le sue radici”, anno 2014; “Cresce la solidarietà, cresce l’uomo”, anno 2015; “Un barcone per vivere”, anno 2016; “L’amore è gratis”, anno 2017; “Mia Madre”, anno 2018.

La partecipazione con opere inedite al concorso dell’Associazione Domenico Allegrino è gratuita e aperta a tutti. Sono previste 4 sezioni: fotografia, disegno, poesia e pensiero libero.

Il premio per le opere selezionate sarà la pubblicazione delle stesse, con l’indicazione dell’autore, sul calendario 2019 della onlus dal titolo “Mio Padre”.

 Le opere dovranno pervenire entro sabato 10 novembre 2018. Ciascuna, adeguatamente contrassegnata dal titolo e dalle generalità dell’autore in stampatello, dovrà essere presentata direttamente alla segreteria del concorso, che si trova nella sede dell’Associazione “Domenico Allegrino” Onlus, in via Alento 103, a Pescara. In alternativa, sarà possibile inviare le opere tramite posta, al medesimo indirizzo: farà fede il timbro postale. Per tutte le info:

https://bit.ly/2Rf53N1

Lascia una risposta